k

A PIEDI VERSO L'OCeano

14 maggio 2022 Barcelonette (Francia – Alta Provenza)

14.05.2022 Barcelonette (Francia - Alta Provenza)

Una leggera brezza mattutina mi sveglia dolcemente, smonto tutto, faccio colazione e via, è tutta discesa fino a Barcelonette, dove sarò ospite di Christian e Liliana.

Arrivo ad un punto panoramico sulla valle, il fiume Ubayette si incontra col fiume Ubaye e da questo prende il nome tutta la valle. Un piccolo chiosco sulla strada mi invita a fermarmi per un caffè e rifornirmi d'acqua. Continuo passando sotto al forte di Tournoux, una fortezza costruita tra il 1845 e il 1865 con lo scopo di sorvegliare la valle. Si innalza 500 m sopra il fondovalle e ne domina ogni punto.

Ora di pranzo, trovo un bar sulla strada, proviamo la cucina francese. Omelette con funghi, formaggio, insalata e patate fritte. Non esattamente il cibo dello sportivo ma questo è quello che ho trovato.

Oggi sto camminando bene senza problemi e in poco tempo arrivo a Barcelonette.

Avviso Liliane che mi viene incontro nella piazza principale. Cerchiamo una sim francese per il telefono e degli integratori nelle farmacie e nei supermercati. Niente, integratori di potassio e magnesio non se ne trovano. Andiamo assieme a piedi fino a casa loro, Liliana mi racconta alcune cose di Barcelonette. Qui passa la Route des Gandes Alpes, un itinerario lungo più di 600 km che attraversa l'arco alpino francese da nord a sud. Mi spiega che qui è una zona turistica e sia d'estate sia d'inverno è pieno di gente, per fortuna adesso, fuori stagione non ce n’è molta. Intanto dalla valle dell'Ubaye dei nuvoloni neri e minacciosi vengono verso Barcelonette.

Arriviamo a casa loro, con la macchina proviamo in un negozio di sport appena fuori la cittadina se hanno integratori, troviamo qualcosa ma senza potassio.

Dovrò rimediare in qualche altro modo.

Torniamo a casa, inizia a piovere, doccia poi aperitivo e tante chiacchiere. I genitori di Christian e la mamma di Liliana sono originari di Valmareno (TV) il cugino di Christian conosce mio fratello e Giulia. Quando hanno visto lo striscione con scritto Belluno, si sono fermati subito.

Mi raccontano della loro famiglia e varie curiosità sulla zona.

Assieme guardiamo sulla mappa la strada che posso fare per passare la Francia ma stando distante dalle grandi città. Me ne consigliano una molto bella ma troppo lunga quindi ne troviamo un'altra. Christian ama pescare e la sera mi fa assaggiare la trota affumicata che fa lui. Eccezionale!

Ad una certa ora la stanchezza si fa sentire e arriva l'ora di andare a dormire mentre fuori il temporale non accenna a diminuire. Che bello essere in casa all'asciutto.