k

A PIEDI VERSO L'OCeano

19 maggio 2022 Saint – Andre – de – Rosans (Alte Alpi)

19.05.2022 Saint - Andre - de - Rosans (Alte Alpi)

Oggi non ho tanti km da fare, ho deciso di fare una giornata con pochi km e di fermarmi in un albergo, quindi me la prendo ancora piú con calma del solito.

La strada non è trafficata, passa una macchina ogni tanto e io mi godo i suoni del bosco. Percorro sempre la D949, si arrampica tra montagne non molto alte in mezzo ai boschi e prati verdi ancora da tagliare. È tutto così tranquillo, il ritmo dei miei passi accompagna il canto degli uccelli, le cicale, il suono del vento tra gli alberi e il rumore del ruscello che corre a fianco della strada.

Annuso i mille profumi che ci sono, ad un tratto passa un camion carico di legname appena tagliato e questo profumo si mescola agli altri.

Di tanto in tanto lungo la strada trovo una casa, ad un tratto anche una stalla con dei cavalli che mi vengono incontro incuriositi.

Arrivo a Montjay, piccolo paesino incastonato tra queste montagne.

Non so ancora se definirle montagne o colline. Non sono molto alte però hanno le sembianze di montagne.

Piacevole la tranquillitá che vedo nei paesani. Trovo una panchina all'ombra di un albero con vicino una fontana, direi che è il posto perfetto per fermarmi e prepararmi da mangiare.

In questi giorni le gambe funzionano molto bene anche senza integratori. Ho raddoppiato la quantità d'acqua e mangio frutta e frutta secca come non ci fosse un domani. Sembra funzioni.

Salita, cambia il paesaggio, vedo sempre di piú il cielo, significa che mi sto alzando. Arbusti sempre piú bassi e terreno arido con rocce grigie chiaro e marroni.

Arrivo al Colle de la Falchiére e si apre un panorama immenso. La valle si allarga e si vedono alcune case in lontananza, montagne ovunque, boschi, prati, valli minori che scendono tra le montagne. Mi fermo un attimo a contemplare tutto questo. Non me l'aspettavo proprio, immaginavo una valle stretta e un panorama monotono invece ecco qui la sorpresa. Alcune rocce attirano la mia attenzione, sembrano luccicare. Mi avbicino, guardo un po' e trovo dei quarzi, o almeno credo siano tali.

Arrivo a Saint - Andre - de Rosans un paesino sperso in mezzo alle montagne.

Approfitto del wifi per caricare alcuni video su internet, lavo i vestiti a mano e poi doccia e relax sul letto. Arriva l'ora di cena, scendo di sotto, si mangia fuori in veranda.

Ci sono 2 coppie sedute nei tavolini vicino al mio. Una sembra inglese, l'altra francese.

Il paese è davvero tranquillo, se non ci fossero le macchine parcheggiate direi che siamo negli anni 50, mi trasmette un senso di serenitá. Scambio alcune parole col gestore, sua mamma è italiana e ha vissuto un po' in Italia. Ordino un'altra birra e contemplo tutto quello che ho attorno.

Voglio tornare in questo paesino… in compagnia di Fabiola.