k

A PIEDI VERSO L'OCeano

01.07.2022 Eremita de la Vergin del Puente – 2 km prima di Sahagun (Castilla e Leon)

01.07.2022 Eremita de la Vergin del Puente - 2 km prima di Sahagun (Castilla e Leon)

La mattina mi sveglia il sole, pian piano apro gli occhi e cerco di capire dove sono. Poco dopo un ciclista arriva e fa alcune riprese della mia tenda e a Tereza.

Non capita tutti i giorni di vedere una ragazza che dorme su una panchina in mezzo al nulla. Facciamo colazione e poi ognuno per la sua strada. Nel frattempo arrivano altri pellegrini, ritrovo Rene il francese di 77 anni partito da casa, e altri conosciuti negli ultimi giorni.

Al primo paese, al bar, altra colazione e mi do una sistemata nel bagno come faccio tutte le volte che ne ho la possibilità.

Poco dopo mi fermo per riposare su un muretto e un ciclista si ferma incuriosito dallo striscione. Sta tornando verso casa in Francia e sta facendo il cammino a ritroso. Mi dà un suggerimento su un posto molto bello dove poter dormire stanotte. È pochi km prima di Sahagun, dovrei arrivarci tranquillamente.

La mattina passa veloce tra incontri con persone già conosciute e nuove conoscenze.

A volte, nei campi di pale eoliche capita di vederne alcune in fila. Se il vento spinge nella direzione giusta sono tutte rivolte verso di me e riesco a vederle formare, con le loro pale una stella con tante punte.

Arrivo al posto che mi ha indicato il ciclista. È un bel prato vicino all'Eremita de la Virgen del Puente. Ci sono tavolini, panche e l'erba è bassa. C'è un sacco di posto per la tenda. Si ferma una coppia con un furgone trasformato in camper, scambio due parole con loro.

Ci sono due colonne con due statue scolpite, queste indicano il punto a metà strada tra San Jean Pie de Port e Santiago.