k

A PIEDI VERSO L'OCeano

02.07.2022 Bercianos del Real Camino (Castilla e Leon)

02.07.2022 Bercianos del Real Camino (Castilla e Leon)

Via verso Sahagún, dove mi fermo e approfitto di una lavanderia automatica per lavare un po' di cose.

Giornata tranquilla, ho pochi km da fare per arrivare all'albergue, quindi me la prendo ancora piú comoda. Tante pause e tante chiacchiere con altri pellegrini.

Arrivo all'albergue donativo parrocchiale , questi albergue non hanno una tariffa fissa ed ognuno dona il valore in denaro che si sente di donare. Mi viene in mente che c'ero giá stato quando ho fatto il Cammino nel 2013.

Il giorno che arrivai qui ero distrutto, stavo malissimo a causa dell'acqua inquinata. Stavo vomitando l'anima e faticavo a reggermi in piedi. I miei compagni di Cammino mi avevano aiutato tantissimo e anche gli ospitaleri ( i volontari che gestiscono l'albergue) erano stati gentilissimi. Mi fa piacere fermarmi qui dopo tutti questi anni.

Antonella e Manolo ( i due ospitaleri) mi accolgono benissimo. Ritrovo Ceiline e Javier. Lavo le ultime cose che mi mancavano e mi concedo un pomeriggio di relax. La sera c'è la cena comunitaria, gli ospitaleri hanno cucinato per tutti un'ottima zuppa carica di energie, proteine e carboidrati. Il cibo viene comprato con i soldi donati dai pellegrini del giorno prima e così via.

Finita la cena, alcuni di noi aiutano a lavare le stoviglie, con l'occasione chiacchiero un bel po' con Raul, un ragazzo messicano in viaggio per l'Europa, poi con Nadine, una signora francese, e i due ospitaleri. Passo da una lingua all'altra abbastanza bene, inglese, francese, spagnolo e italiano. A volte qualche strafalcione salta fuori ma riesco a comunicare bene.

Tra una chiacchiera e l'altra si sono fatte le 22, in molti sono andati sulla collina a vedere il tramonto, lo guardo anch'io ma sono davvero stanco, quindi rimango fuori poco e poi vado a nanna.