k

A PIEDI VERSO L'OCeano

08.07.2022 Herrerias (Castilla e Leon)

08.07.2022 Herrerias (Castilla e Leon)

Alcuni pellegrini mattinieri mi danno la sveglia, smonto tutto e parto.

Arrivo a Cacabelos, faccio colazione e chiedo di poter caricare la batteria. Poco dopo arrivano Diego e Mariangela, facciamo colazione assieme, poi loro ripartono a passo spedito. Io riparto con calma. Poco prima di uscire dal paese mi rendo conto di aver dimenticato la batteria nel bar, giro il carretto e torno indietro a riprenderla.

Stamattina ci sono molti pellegrini sulla via, chiacchiero con alcuni.

Arrivo a Villafranca del Bierzo e pranzo. Dopo il paese il Cammino prosegue sulla strada nazionale, passando varie volte sotto l'autostrada. Per me va bene, sono abituato alla strada asfaltata. Attraversa la valle, la percorro in solitaria sotto al sole cocente.

A Pareje un signore, Manuel, mi ferma e mi racconta varie cose sulla zona, alcune cose sul cammino, tra le quali il motivo per cui si chiama francese.

Nell'antichità, quando il regno di Spagna era molto vasto, il re decise di investire molto denaro nella costruzione di strade, chiese, palazzi, paesi ecc. Per fare questo diede l'incarico a vari ingegneri francesi, per questo, il tratto era percorso da molte persone di nazionalità francese, da cui il nome. Questa non l'avevo mai sentita, sono curioso di vedere se ho capito bene.

Al paese successivo decido di fermarmi a bere qualcosa di fresco, é pomeriggio inoltrato, ma fa ancora molto caldo.

Ritrovo Marianna, beviamo qualcosa assieme e chiacchieriamo un po'.

Riprendiamo il cammino e percorriamo un un pezzo assieme, lei poi si ferma in un ostello, io continuo. Dopo un po' arrivo a Herrerias, chiedo ad un signore dove posso montare la tenda, mi risponde che posso montarla ovunque ma mi consiglia il parco o un prato poco più avanti. Provo ad andare avanti, trovo il prato che mi diceva, ma decido di continuare, chiacchiero con alcuni abitanti del paese incuriositi dal mio carretto. Piú avanti non trovo nulla e decido di tornare indietro nel posto che mi aveva consigliato prima, mangio qualcosa che ho di scorta, poi monto la tenda all'imbrunire. C'è una fontana e ne approfitto per lavarmi un po', poi nanna.